[it] (CILE) VENTITREESIMO COMUNICATO DELLE ITS:ORDA MISTICA DEL BOSCO

Traducción al italiano del 23 comunicado de ITS-Horda Mística del Bosque, desde Chile, haciéndose cargo de las críticas tanto de progresistas sociales, como de progresistas anárquicos.

Traducción a cargo de “Rapace”.

¡Muerte a la Moral del ataque!

¡Adelante Mafia de los ITS!


È passato poco più di un mese da quando il nostro regalo esplosivo detonando ha ferito la canaglia di Óscar Landerretche. L’avvocato economista, progressista e di sinistra (risulta che questo “tipo”, era militante del Partito Socialista) (a) e diplomato in una delle incubatrici del progresso e di eccellenza come l’Università del Cile, è stato meritevole di tutta la nostra Vendetta Selvaggia.

E benché le sue ferite questa volta siano state fisicamente minori, dovute a circostanze casuali al momento di aprire il pacchetto (b), sappiamo, questo sì, che emozionalmente le conseguenze sono state tremende tanto per lui come per il suo circolo familiare.

A “causa” del nostro inedito, originale e abile attentato (che ha conquistato l’interesse della stampa a livello nazionale ed internazionale) (c), molte cose sono state dette, alcune molto spiritose, altre non tanto. Si è detto che il nostro pacchetto fu un attentato di “falsa bandiera”, ci hanno diffamato, ci hanno sottovalutato, ci hanno trascurato, si sono inorriditi, si sono offesi, etc., etc., etc.

In seguito a tutte queste bugie, critiche e altro, abbiamo deciso di pronunciarci pubblicamente. Gli Individualisti Tendenti al Selvaggio sfruttano e sfrutteranno qualunque istanza per diffondere e fare notare la loro presenza, non abbiamo problemi con questo. Allora, iniziamo:

I.Atto ripudiabile, reazioni varie

-Ovviamente non speravamo in nessun modo nella classe politica e la popolazione in generale, e sapevamo che si sarebbero spaventati con il nostro attentato Selvaggio. Per questo motivo che la presidentessa Michelle Bachelet, ha affermato” che era un fatto molto “ripudiabile” (d) fino ai suoi discepoli e i suoi non discepoli che hanno fatto dichiarazioni, condannando energicamente l’atto (e), e tutto questo  da noi era molto sperato.

-Una delle reazioni che ci hanno fatto molto ridere, è stata quella del “partito ecologista verde” (f). Questi hippie drogati hanno la faccia da culo nel voler dettare le norme “ecologiche” per agire. Per quanto vogliano che la loro “ecologia” non sia vincolata alla nostra Ecologia, questo non accadrà. Perché noi SI siamo Ecologisti, ma estremisti, quelli che sono impegnati in una guerra all’ultimo sangue per la Natura Selvaggia. Il loro “movimento ecologico” e le loro regole non ci interessano, su esse caghiamo e pisciamo..

Certo, continuino ad andare avanti con il loro fagotto, mettendo cartelli o gridando con i megafoni, noi, dalla nostra parte, andremo avanti con la Guerra…

Se i nostri attentati contribuiscono, che tutta la spazzatura ecologico-sociale, si criminalizzi, geniale, avremo preso due piccioni con una fava.

Voi non sapete chi è stato? Perché affermano che la bomba, fu un gioco da bambini?

Se è stato un gioco da bambini, potete fare voi allora qualcosa di più grande? Sicuri che non ci sono i responsabili nelle vostre file? AHAHAH! (g).

Un’altra reazione che è in linea (ma questa più schifosa e noiosa), è un comunicato firmato da una decina di associazioni sociali-ambientali, apparse in blog ugualmente schifoso (h), del quale non vale la pena dire molto, a parte che malediciamo tutte le loro lotte pacifiste e sociali in “difesa” della terra. Speriamo che questo movimento soffra tutta la criminalizzazione possibile, e che la repressione dello “stato” (concetto comune tra essi) non lasci loro respirare.

-Alcuni si sono fatti il segno della croce sperando fosse un fatto isolato (i), non hanno né idea, né s’immaginano la voglia che percorre i nostri corpi per assestare un altro colpo. Questo sarà quando meno se lo aspettano, contro di quelli che meno se lo aspettano, non sarà domani, MA SARÀ. I cavi positivi e negativi sono pazienti, e aspettano il prossimo contatto…

-Il presidente della Corte Suprema ha detto che il nostro attentato fu “di una gravità tremenda, che può cambiare la storia delittiva e politica in Cile” (j), ahahaah coglioni. Abbiamo evidenziato come con semplici materiali, si può avere la capacità di mettere in scacco un paese intero (e non stiamo esagerando). La frase del miserabile di sopra lo ratifica.

È questo è il punto, dove incoraggiamo gli individualisti di azione a saziare i loro più profondi desideri, senza essere frenati nell’avere alla portata mezzi più sofisticati. Ragazzi eccitati d’azione questa è una guerra e nessuno la ferma!

-Alcuni ceffi “esperti” in controcultura ci hanno ignorato e sottovalutato (k), parlavano della nostra mancanza di ortografia, che “non era un linguaggio professionale di guerriglia urbana”, che non eravamo in linea nel difendere il “paese” e “lottare” per l’ingiustizia, tra le altre cose.

Primariamente, si suppone che uno di essi è un sociologo che si “dice” scrittore, afferma di non conoscerci,ma non ci riguarda che non sappia di noi.

Non giustifichiamo i nostri “errori” ortografici, tentiamo di scrivere il più possibile bene. Siamo sicuri che si riesca a capire quello che vogliamo esprimere, e la cosa più importante è che ci capiscono i nostri complici e alcuni affini che “camminano” tra noi. Speriamo che questo testo esca puro di difetti ortografici, perché ci lascino in pace.

Ripetiamo e spingiamo quello scritto nella nostra rivendicazione del 13 di gennaio: non siamo pazzi, perché abbiamo attentato con i nostri sensi al 100 per cento, molti ci chiamano “pazzi” o “dementi”, perfino il tipo sopra lo afferma, ma a parere dello pseudo-scrittore, esso non si è reso conto della nostra lucidità.

Affermare che vogliamo “guadagnare la simpatia delle ITS-Messico” è una stupidità che riflette solo la sua ignoranza assoluta. Buono, non ci può aspettare nulla di che, da un tipo che crede che si sia trattato di un attentato di “ultra – destra” (ne parliamo più avanti).È che ha la mente atrofizzata dalla lotta di classe e altra merda progressista.

Non abbiamo problemi a usare la sua stessa tecnologia per attaccarla e per diffondere il nostro pensiero, non abbiamo problemi morali con questo. O come credono che i nostri antichi nativi attuassero la loro terribile guerra agli invasori? Brandendo le stesse armi moderne chiaro!

Sembra che la sua diagnosi professionale sul nostro clan abbia sbagliato (come hanno sbagliato le vendite del suo libro, da cui, allo stesso modo devono “arrivarci” i crediti di propaganda) sul fatto che non abbiamo reti per rifornirci o nasconderci. Ti comunichiamo brutte notizie, camminiamo dalle tue parti, dovresti essere più accorto uscendo dall’edificio in Marchant Pereira 1925, providencia. Ti abbiamo visto uscire con quella puttana di tua madre!

Dicono che siamo un gruppo di adolescenti per il nostro linguaggio colloquiale ,idioti affidabili, già tutti coglioni hanno visto che siamo adolescenti, ebeti! Ahahha. Esperti di merda che non capiscono un cazzo.

A questi due, raccomandiamo di lasciare le loro esperienze da un lato quando è il momento di parlare delle ITS, poiché noi non coincidiamo con nessuno dei vostri parametri, né nelle vostre regole predisposte. Siamo una complessa ed ermetica orda di Selvaggi contro-rivoluzionari, misantropi, Nichilisti, malavitosi… Ah, e  adolescenti naturalmente, capito?

-Uno scienzato “politico” che parla a nome dell’anarchismo (l) (senza almeno esserlo), ha vomitato alcune dichiarazioni molto concorde al suo rango, cioè merda. Ha iniziato mentendo sfacciatamente, dicendo che gli anarchici non sono parte di un movimento violento. Sembra che questo tipo abbia solo letto León Tolstói e gli anarco-cristiani. E la cosa più spiritosa è che alla fine pretende di insultarci catalogandoci come le sette sataniche, crede che il tacciarci di mistici sia per noi un’offesa, tutto il contrario. Imbecille, basta solo leggere il nostro nome. Più sopra dice che il “nostro” è un “ecologismo di Al Qaeda”, ohhhh sei passato agli elogi.

II. Alla caccia degli eco-estremisti

Il giorno dopo l’esplosione del pacco-bomba, in una riunione dell’ultima ora si incontrano tutti gli alti comandi della polizia e la “intelligenza” cilena (m). I responsabili della sicurezza dello stato si afferrano la testa, si domandano che, com’è stato possibile che un gruppo internazionale con una “storia” ci abbia propinato un attentato tanto originale? La risposta è semplice, e come l’hanno affermato altri complici: siamo la MINACCIA INVISIBILE, stiamo in agguato aspettando il momento preciso per affondare i nostri canini. Cospirando nelle ombre, col suono dei grilli e con la luce della Luna dalla nostra parte.

Come c’era da sperare, emettono le loro sterili minacce dicendo che “presto ci prenderanno”, che la “cittadinanza confidi nelle istituzioni”, sti cazzi!

Da parte sua la procura incaricata di investigare per gli attentati esplosivi comincia un intenso lavoro di raccolta d’informazioni (n) dove recuperare materiale genetico fino a riesaminare le telecamere di sicurezza. Le dichiarazioni dei pubblici ministeri denotano che sarà complesso trovare le nostre “tracce”. Affermano che si tratta di un’azione abbastanza pianificata e sofisticata. Da questo rostro dichiariamo: d’accordo, continuino a cercare materiale genetico (o), a rimarcare le telecamere di sicurezza (p), a ricontrollare centinaia di nomi, continuino ancora, assicuriamo che non troveranno nulla di prezioso.

III. Di cospirazioni, false bandiere ed ultradestra

Entriamo in questa maniera pienamente all’ultima fase dopo un attentato tanto pubblico quanto il nostro. Dato le inutili risposte e l’inefficienza delle indagini per arrestare i responsabili del fatto, ovviamente incomincia il discredito in accuse come quello di essere “montaggio dello stato”, e teorie cospirative varie.  Occorre dire che da questo principio, alcuni imbecilli ci accusano di essere “l’artificio del potere”.

Uno dei principali teorici della cospirazione non è che lo stesso bastardo che abbiamo ferito, in alcune dichiarazioni per una rivista della sua impresa (q), che s’incarica di dare potere a quello che sussurrano gli ignoranti di sempre.

L’infelice scettico della nostra esistenza, diffida se realmente, siamo quelli che hanno rivendicato le sue ferite. Inalberandosi tra le solite spiritose teorie, in cui afferma che l’atto fu una “facciata”, di che cosa? Non lo dice mai.

E se, in realtà hai infastidito persone come noi, quelli che non sono disposti a lasciare passare come se niente fosse il danno alla Terra che causa l’impresa che presiedi, per questo motivo scriviamo questo e ci vantiamo delle tue ferite. E sì che sai molto bene a che si devono quelle croste nel tuo corpo, lo sai molto bene…

È lo stesso, che la notte dell’attacco, spunta fuori con un enorme viso da vittima (r), mostrando le sue bende, (che meritavano di adornare senza dubbio la testa o un occhio), facendo la faccia cattiva e dando dichiarazioni “potenti.” Il nostro regalo è stato molto violento, ma non ha avuto un briciolo di vigliaccheria. E cosi che siamo riusciti a cambiare la tua fottuta routine familiare e il tuo miserabile stato emozionale (s). Hai avuto “fortuna” (e molta), le prove prima dell’attentato con quel tipo di polvere da sparo di fosforo e con molta meno quantità hanno avuto un’esplosione molto forte!  Neanche il nostro messaggio nascosto nella “presentazione” del pacco ti ha dato l’avvertimento di pericolo , poiché ovviamente hai voluto aprire il “regalo” e leggere con interesse il libro sul “settore minerario” che ti aveva inviato il collega della FCFM, ahaahah, povero ingenuo.

Molti hanno sottovalutato la potenza dell’esplosivo, dicendo che il recipiente “era molto piccolo” che “era molto poca la polvere da sparo”, o che “quella polvere da sparo produceva solo incendi?” (t), e che “cercavamo solo l’interesse della stampa.” Quest’ultimo dato è certo, non neghiamo che abbiamo voluto che tutti parlassero delle ITS, ovviamente volevamo propagare il nostro discorso, ugualmente come la rivendicazione spontanea, ma in primis era ferire più possibile l’obiettivo.

Il presunto basso potere distruttivo dell’ordigno esplosivo è smentito dalle nostre stesse prove passate, e perfino lo stesso pubblico ministero che conduce l’indagine, riconosce che “il pacchetto avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi” (u). Le fotografie che gli sbirri hanno preso dal foro prodotto nella cucina e le finestre rotte evidenziano tutto questo.

Alcuni politicanti del governo (e anche no) come sempre nel ruolo vittimista, ipocrita e pestilente hanno inalberato la teoria che il nostro attentato fu eseguito da gruppi di “ultradestra” (v). Questi miserabili hanno una specie di trauma con l’esplosione delle bombe. Apparentemente ogni esplosione ha il ricordo del bombardamento alla moneda nel 73, e al nemico numero uno, un certo Pinochet. Devono capire che non c’è ne frega un cazzo della “legge del rame”, la “legge dell’oro”, o qualunque altra legge. L’unica cosa che c’interessa è restituire un po’ del danno causato alla Terra, con imprese come la Codelco e altre.

Altri hanno discusso, più enfaticamente, le nostre “vere motivazioni” dicendo senza peli sulla lingua che siamo una “cospirazione di non so che cosa”, cosa già affermata. In un reportage TV (nota t) portano a prova questo.  Sebbene, questo reportage sia abbastanza completo- nel riportare gran parte della storia delle ITS dal 2011 a ora-, tutto rimane insozzato dall’idea cospirativa che espongono. Notasi che hanno prodotto l’accertato lavoro giornalistico copiando il nostro comunicato (w) e in quest’occasione come una copia scaricata. Perfino un’altra nota giornalistica mette in dubbio il nostro attentato, inclusa l’esclusione della nostra partecipazione all’attentato (x) e si basa sul fatto che il “regalo” fu inviato da chilexpress e non da correos de chile. A loro cosa importa da dove è stato fatto o no l’invio, o se è rimasto “fermo” per un giorno intero, per caso non gli bastano le immagini allegate nel nostro comunicato?

Tutte queste diffamazioni e accuse di montaggio della verità non ci sorprendono, sappiamo come funzionano i mass media, e questo non ci spaventa. Non faremo le vittime accusando i media di mentire. Scriviamo queste parole per evidenziare che avanziamo per il sentiero Egoista in difesa estrema della Natura Selvaggia. Noi andremo avanti cagando sull’intelligenza poliziesca, gli esclusivi pubblici ministeri sono una BURLA!

Riappariremo e avanzeremo, dove meno se lo aspettano, per il momento questo deve essere chiaro. E dopo vedremo se quando torniamo, ci sono gli stessi ignoranti di sempre che ci definiscono un “montaggio”.

IV. Il capoccia rivoluzionario colpisci-antichi

Com’era da sperare, non tutte le reazioni “escono” della stampa, né da collettivi sociali o di politici, no! Mancavano le reazioni dei rivoluzionari anarchici, offendendo e attaccando quello che noi siamo e difendiamo (y). È la volta del prigioniero rivoluzionario Joaquín García che ci menziona, con riferimento al nostro attentato in un testo postato in vari blog di tendenza contrainformativa-antiautoritaria-amen.

Affermiamo un’altra volta che non abbiamo problemi con chi ci critica o attacca. Dalle nostre vette, siamo abituati a questo, è in più, ci piace leggere le critiche (siamo un po’ masochisti, questo è certo). Se osano buttarci merda,  devono però tenere in conto che noi la restituiamo sempre, e in maniera più fetida.

In realtà questo prigioniero non dice nulla di nuovo, è sempre la stessa solfa; con la loro morale degli attacchi, la coscienza rivoluzionaria e altro, quando capiranno che noi non siamo “rivoluzionari”, né c’interessa la “rivoluzione?”

Questo concetto è completamente obsoleto, non ha al presente nessuna validità, chi crede nella “rivoluzione” e la pretende, deve discuterne seriamente i propositi. Deve impuntarsi nel qui e ora, darsi una sveglia nell’idea che non siamo oramai nel secolo XIX, e farsi un esame del sangue per escludere una malattia neurologica.

Il nostro attacco non ha regole, né morale né niente di tuo Joaquín, perché continui a scrivere dei nostri metodi se abbiamo “una differenza irreconciliabile tra i distinti pensieri?” (come dici) basta, no?

Questo pazzo “detesta fino alla repulsione “ il nostro discorso ma applaude, ammira e saluta il nostro attentato. Che cosa?! Questa dichiarazione riflette solo la sua compiacenza totale. Non è meglio che non saluti le azioni dei nazisti che tanto odia? Di essi allo stesso modo detesta i discorsi ma non saluta i loro attacchi? Che raro…

Si distanza dal nostro misticismo, e alle nostre credenze che definisce assurde, ma un momento: ci si stava dimenticando che quello che questo tipo difende è la cosa “più” centrata, “logica” e “coerente” della terra. Per favore, non incominciamo a parlare di cose assurde che perdi sicuramente, prigioniero ri-arrestato.

Che lo sappia, le nostre credenze pagane le portiamo avanti col massimo orgoglio, la misticità dei nostri antenati le facciamo proprie e li riviviamo. Esaltiamo tutto il Selvaggio e l’Occulto. Dichiariamo senza peli sulla lingua che la Natura Selvaggia è la nostra autorità, perché sta sopra di noi e su tutto nella Terra. Lei è quella che detta i nostri passi, è quella che afferma quando arriverà la nostra ora.

Non sappiamo perché disturba tanto a questi anarchici la nostra misticità o in realtà lo sappiamo; è per il loro scioccante e schifoso ateismo occidentale che tanto difendono quanta regola d’oro dei ”senza regole”; come una prostituta afferrata al cazzo del suo cliente, questi anarchici non si separano manco un po’ dalle loro radici derivate dalle immagini illustrate.

Sai già, a proposito, che è meglio continuare a buttare merda sugli antichi, che tentennare con il “vecchio”: apparentemente in quel momento ti sei dimenticato di tutta la noiosa “morale rivoluzionaria” con la quale la tua bocca si blocca. Che “brutto“ vedere che qualcuno invia una bomba a casa di qualcuno, cui non importa della famiglia..ahiahia! Che non succeda che te abbia pestato dei vecchi malati che ti supportano!

Ora capiamo perché la tua aggressione l’hanno lodata tutti quelli che ci tirano oggi merda, tutta questa merda di sinistra pestilenziale. È perché la tua azione è stata una  “testata morale-rivoluzionaria” perpetrata per l’ideologia “non -assurda” che difendi…fanculo.

V. Terminiamo

Per terminare con questo comunicato, vogliamo dire solo un’altra cosa:

La minaccia dell’Eco-estremismo nel Sud è più occulta che mai, il nostro attentato è solo una favilla dal falò che afferriamo. Benché i nostri nemici vigilino e si difendono, si nascondano o magari si dimentichino di questo, noi avanziamo, osservandoli, spiandoli per causare più feriti, più terrore, più sconcerto, e nel migliore dei casi, realizzare la prima vittima mortale delle ITS in Cile.

Con la Natura Selvaggia dalla nostra parte!

Vivano i nostri Antichi e i loro Spiriti Pagani!

Che la Nebbia delle Terre Maledette del Sud nascondano i nostri passi!

Avanti Mafia Internazionale delle ITS!

Individualisti Tendenti al Selvaggio-Cile

-Orda Mistica del Bosco

Notas:

a) http://www.elmostrador.cl/noticias/pais/2017/02/02/ps-presenta-querella-por-atentado-explosivo-a-oscar-landerretche/

b) http://www.latercera.com/noticia/landerretche-quienes-provocaron-atentado-casa-lo-hicieron-lo-estamos-codelco/

c) http://derstandard.at/2000050754776/ChileOeko-Terroristen-bekennen-sich-zu-Anschlag-auf-Minenchef

http://maldicionecoextremista.altervista.org/reacciones-internacionales-tras-atentado-de-its-chile/

d) http://www.cooperativa.cl/noticias/pais/bachelet-por-atentado-contra-landerretche-es-un-hecho-repudiable/2017-01-13/195628.html

e) https://www.youtube.com/watch?v=GANJmcViIZM

f) https://www.youtube.com/watch?v=lgkP42CuOMY

g) http://www.biobiochile.cl/noticias/nacional/chile/2017/01/16/grupo-ecoextremista-resalta-amenaza-y-trata-de-miserables-hippies-al-partido-ecologista.shtml

h) http://kaosenlared.net/chile-organizaciones-del-ambientalismo-consecuente-repudian-atentado-a-landerretche-y-rechazan-calificativo-de-ecoterrorista/

i) http://www.latercera.com/noticia/presidente-la-cpc-aten:tado-landerretche-esperamos-sea-hecho-aislado/

j) http://www.latercera.com/noticia/dolmestch-ataque-landerretche-puede-cambiar-la-historia-delictual/

k) http://www.lanacion.cl/expertos-en-contracultura-describen-perfil-de-los-individualistas-tendiendo-a-lo-salvaje/noticias/2017-01-16/174412.html

l) http://www.quepasa.cl/articulo/opinion-posteos/2017/01/la-mayoria-de-los-anarquistas-no-son-violentos.shtml/

m) https://www.youtube.com/watch?v=dcEuzm2s9yo

n) http://www.biobiochile.cl/noticias/nacional/region-metropolitana/2017/01/23/fiscalia-lidera-diligencias-para-precisar-lineas-investigativas-de-atentado-a-landerretche.shtml

o) http://www.latercera.com/noticia/buscan-adn-restos-biologicos-hallados-bomba-enviada-landerretche/

p) https://www.youtube.com/watch?v=ACw9agbqgeE

http://www.24horas.cl/nacional/paquete-explosivo-a-landerretche-habria-sido-enviado-desde-chilexpress-de-san-joaquin-2261156

http://www.latercera.com/noticia/landerretche-fiscalia-pide-informacion-chilexpress/

q) http://www.latercera.com/noticia/landerretche-grupo-se-atribuyo-atentado-puede-una-fachada/

r) http://www.t13.cl/noticia/politica/oscar-landerretche-fue-atentado-realmente-muy-violento-y-cobarde13

s) http://www.quepasa.cl/articulo/ojos-de-la-llave/2017/02/las-medidas-de-seguridad-de-landerretche-pos-atentado.shtml/

t) https://www.youtube.com/watch?v=jhwLMtVfL8U (min. 10:05)

u) http://www.t13.cl/noticia/nacional/fiscal-guzman-indico-atentado-oscar-landerretche-es-muy-grave-e-infrecuente

v) http://www.cooperativa.cl/noticias/pais/policial/atentados/camilo-escalona-apunto-a-la-ultraderecha-como-autora-de-atentado-a/2017-01-19/114944.html

w) http://www.biobiochile.cl/noticias/nacional/chile/2017/01/18/que-es-el-eco-extremismo-analisis-de-individualistas-tendiendo-a-lo-salvaje.shtml

x) http://www.eldesconcierto.cl/2017/01/17/no-fueron-los-ecoterroristas-investigacion-descartaria-participacion-de-its-en-ataque-a-landerretche/

y) https://es-contrainfo.espiv.net/2017/02/06/prisiones-chilenas-comunicado-del-companero-joaquin-garcia-chanks/

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.