Primo comunicato delle “Individualistas Tendiendo a lo Salvaje”

Comunicado original publicado el 25 de Enero.

Primer comunicado de ITS traducido al italiano, a cargo de “Via Negationis”.

“Noi amiamo la calma, lasciamo che il topo giochi; quando i boschi sussurrano, non sentiamo paura”
-J.N.

I

Individualistas Tendiendo a lo Salvaje (ITS, prima “Individualidades”), è la continuazione del Progetto Eco-Terrorista cominciato nell’anno2011.
Dopo la morte di “Reacción Salvaje” in 2015, abbiamo deciso di proseguire..

II

Per quelli che avevano dimenticato, ricordiamo:

Persistiamo in questa Guerra Dichiarata contro il Sistema Tecnologico, contro quelli che lo migliorano e lo sostentano. Attentiamo fisicamente ed emozionalmente le persone-obiettivi che si ostinano a distruggere e manipolare gli ambienti naturali, indomiti e silvestri che rimangono.
I nostri atti sono pensati per Terrorizzare, Ferire, Mutilare e Assassinare i menzionati obiettivi. Utilizzando minacce, esplosivi e armi per compiere i nostri fini immediati.
Quelli che lavorano nel distruggere la Natura Selvaggia, hanno bisogno di una punizione, i loro atti non rimarranno impuniti, perché ITS non è un’organizzazione pacifica che chiede giustizia alle istituzioni governative chiedendo “punizione” ai responsabili, raccogliendo firme, andando nei tribunali per continuare l’assurdo gioco giuridico-legale, non siamo un’ONG, non abbiamo bisogno di terzi per mettere le cose in chiaro. Per quelli che attentano alla Natura, non esistono tribunali e ancorché ci fossero,afferiamo la giustizia dalle nostre mani come lo fecero i nostrI fieri antenati.

Disinteressati e distanti dal volere essere “avanguardisti” o stare al “fronte” di questa Guerra, Attacchiamo fino alle ultime conseguenze.

III

Noi continuiamo con la resistenza in difesa delle nostre vite di umano naturali (che resistono alle radici più primitive), ed in difesa della Natura Selvaggia,in cui nei secoli passati si è dato nomi di differenti forme:

-I civilizzati azteci, prima dell’arrivo degli europei in Mesoamérica,che ci chiamarono spregiativamente “Chichimecas.”
-Gli spagnoli attraverso l’invasione, che con più paura che rifiuto ci chiamarono “selvaggi pagani.”

-I bianchi inglesi dopo il loro arrivo , che ci etichettarono come “popoli ostili.”

-Oggi, gli Iper-civilizzati moderni ci chiamano “terroristi.”

Benché preferiamo auto-definirci come Gruppo Eco-estremista, che si sappia bene, ITS è e continua a essere un Gruppo Terrorista, esaltiamo le Guerre Chichimecas perché troviamo preziose lezioni che ci hanno lasciato i nostri antenati,nelle loro cruente battaglie,che portarono fino alle mortali conseguenze.

IV

Abbiamo gettato nella spazzatura il razionalismo e lo scientismo che ci caratterizzava nei nostri primi comunicati, ora ci inorgogliscono le nostre radici Pagane e creiamo divinità a partire dal vissuto personale nella natura e nei suoi processi ciclici.

Benché non siamo una tribù, siamo Individui, e uragani Ostili al progresso moderno, all’artificialità e quello che tenta di meccanizzare e automatizzarci.
Riassumendo, ITS è un gruppo eco-estremista, formato da individualisti contrari ai valori (uguaglianza, umanesimo, progressismo,etc..) e alle determinazioni morali del Sistema Tecnologico e il suo costante Progresso.
ITS è la violenta risposta contro quelli che, violentemente causano squilibri e cercano di addomesticare il Selvaggio e l’Ignoto in modo differente.
ITS è una reazione, una conseguenza logica, di un gruppo di umani moderni posseduti dai loro antenati guerrieri primitivi, che hanno deciso di infliggere morte e punizione ai responsabili diretti delle offese contro la Terra e tutti quello che abitano vicino a essa.

V

Continuiamo ad essere gli stessi, i responsabili del ferimento di un lavoratore dell’UPVM in Tultitlan durante il nostro primo attentato, quelli che hanno inflitto ferite gravi a due tecnonerds del Tec di Monterrey in Atizapán, quelli che penetrarono il Cinvestav di Irapuato, quelli che misero una pallottola nella testa al biotecnólogo in Cuernavaca, quelli che inviarono esplosivi agli ipocriti di Greenpeace, quelli che ferirono con una lettera-bomba un professore universitario dell’UPP di Hidalgo, tutto questo e oltre nel 2011.
Siamo gli stessi,che inviarono un pacchetto-bomba ai neurologi dell’ITAM in DF, di cui le autorità tacquero(come alcuni altri atti), nel 2012.
Siamo gli stessi che terrorizzarono gli investigatori dell’IBT di Cuernavaca con un esplosivo fatto arrivare fino all’istituto appartenente dall’UNAM, i responsabili del pacchetto bomba che un lavoratore rubò da una buca delle lettere in Tlalpan e che risultò ferito, questo nel 2013.

Quelli che si unirono con una altra dozzina di gruppi e diedero vita a “Reacción Salvaje” in 2014, gli stessi che gli diedero la morte nel 2015.

Quelli che ora, nell’anno 2016 secondo il calendario gregoriano, continuano con la Guerra Estremista per restituire i colpi assestati agli ambienti naturali, alla flora e la fauna silvestre.

VI

NON VOGLIAMO, né cerchiamo, né è necessario, né ci interessa lavorare per una “rivoluzione”, rifiutiamo questo termine e il fine inesistente, Attacchiamo al Presente perché l’unica cosa è l’Attentato del Qui e Ora è quello di Terrorizzare realmente i nostri obiettivi.

NON siamo né “rivoluzionari”, Né anarchici, non rappresentiamo la sinistra radicale.

Non SIAMO primitivisti, NON CI RAPPRESENTA l’illuso romantico di Zerzan, né l’illuso radicale di Kaczynski, né NESSUN teorico straniero, spagnolo, italiano, brasiliano, etc., né nessuno.
ITS si rappresenta da SOLO, abbiamo creato la nostra tendenza, fissando obiettivi concreti e sviluppando forme di Attacco Affini alle nostre posizioni.

VII

Non vediamo attacchi “brutti” né “buoni” in questa guerra, salutiamo gli atti dei gruppi che bruciano macchine, quelli che detonano bombe in istituzioni che fanno parte della devastazione della Terra,quelli che inviano pacchetti-bomba e fanno saltare le “teste” importanti di organizzazioni populiste ed umaniste, quelli che Attentano Indiscriminatamente contro la società complice, ci rallegriamo per le frecciate che centrano i corpi dei lavoratori che devastano l’amazzonia e altri ambienti in pericolo.

Ci riempie di gioia che gli uragani distruggono aree urbane,che i temporali inondano e mettono in pericolo i cittadini indifesi, i morti che lascia il freddo gelato dell’inverno, i feriti che lasciano i terremoti, perché tutto questo sono risposte e reazioni al Sistema Tecnologico e la Civiltà. Apprendiamo dalla natura, le sue reazioni sono violente, la natura non si trattiene per niente di fronte alle linee della metro, di fronte alle edificazioni urbane o rurali, non si trattiene davanti a cittadini comuni o agli scienziati specializzati, non si ferma, distrugge tutto al suo passaggio-senza morale, con questo, stiamo personificando lo stile animista della Natura Selvaggia, perché nelle nostre credenze pagane, la natura è la Forza Sconosciuta del primo cacciatore del colore della pelle e della sua terra che insieme alla prima donna raccoglitrice di trecce di piume, danzano sul cadavere della modernità e agitano le menti di quelli che sentono nelle viscere il moribondo palpitare della Terra. Sono oscuri Esseri con tratti di Coyote e Cervo, con odore di Muschio e Mezquite, con occhi di Fuoco e voce di Tuono, che generarono l’uomo e la donna Libera, entrambi Selvaggi, che hanno posseduto le nostre menti per continuare la guerra dei nostri antenati.
La nostra Guerra, è estremista e violenta, in simbiosi con il naturale ed insieme agli spiriti dei gruppi nativi sterminati.
I feriti e le morti che causiamo sono un’offerta di sangue alla Natura Selvaggia.
ITS ha quell’eredità guerriera e sappiamo che anche altri l’hanno, cosicché:

Avanti con la Guerra contro il Sistema Tecnologico e la Civiltà!
Se essi non rispettano la Terra, neanche noi rispetteremo le loro vite!
Morte al Progresso, alle Scienze Avanzate e la Modernità, cancro infetto che minaccia le nostre vite e ambienti!

Axkan Kema, Tehuatl, Nehuatl!

Chikomoztok
Primera Luna Llena de Enero

-Individualistas Tendiendo a lo Salvaje.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.